Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
16 giugno 2009 2 16 /06 /giugno /2009 09:35

Il ministro dell’Interno Roberto Maroni ha scoperto il raffinato e temibile piano elaborato dal pericoloso Massimo D’Alema e dalle nuove, inarrestabili, Brigate Rosse.

Il progetto eversivo è molto semplice e solo l’ottusità di certa sinistra e dei suoi giornali, sempre impegnati nella diffamazione del premier a mezzo gossip, poteva far sperare che non venisse scoperto dal brillante ministro in camicia verde che vigila sulla nostra sicurezza: mentre il paese è in preda alla crisi economica e il presidente del Consiglio è impegnato a riguardare l’album delle foto scattate in Sardegna, proditoriamente Massimo D’Alema lancia il segnale per il colpo di Stato, annunciando delle scosse che - tradotto dal linguaggio in codice del provocatore- sarebbero le azioni delle nuove Brigate Rosse. Il gruppo di brigatisti della terza età, armato fino ai denti di mitragliette arrugginite, rappresenta quindi soltanto la falange avanzata di un golpe imminente ordito dal comunista D’Alema.

Per non essere da meno dei colleghi del Giornale, dalla redazione di Libero si rilancia: anche i Pubblici ministeri fanno parte del Piano e sono loro i suggeritori occulti di D’Alema.

Fate attenzione quindi, il colpo di Stato è imminente…

pubblicato da marco paganini

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Tutti contro.......!!!! by clod
  • Tutti contro.......!!!!  by clod
  • : La pressione dell’omologazione, l’egoismo altrui lo hanno spinto verso la più triste e irreversibile delle scelte Con lui si è chiusa l’epoca degli ideali della società nuova. Ora, in questa fase di passaggio, dove il ricordo di quegli ideali fluttua nell’aria, sta a noi restituire fiato alle travolgenti spinte del secolo scorso.
  • Contatti

Archivi